Progetto GOL Regione Sicilia

GOL - Programma Nazionale per la Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori

Progetto GOL - Regione Sicilia

SGA e Garanzia Occupabilità Lavoratori (GOL)

Il C.F.P. – S. Giovanni Apostolo, ente di formazione professionale che dal 1973 opera in Sicilia, offre ai siciliani l’opportunità di partecipare al Progetto GOL (Garanzia Occupabilità Lavoratoriche ridisegna i servizi per il lavoro per migliorare l’inserimento o il reinserimento lavorativo delle persone.

Chi può partecipare al bando GOL del PNRR?

Possono partecipare al bando Gol del PNRR le seguenti figure:

  • Percettori di sostegno al reddito per disoccupazione involontaria (NASPI e DIS-COLL);
  • Percettori di Reddito di Cittadinanza;
  • Lavoratori impegnati in attività socialmente utili (ASU), solo per i percorsi formativi di upskilling.
SGA - Progetto GOL

Cos'è il Programma GOL?

Il programma Gol è un’azione di riforma prevista dal Piano nazionale di ripresa e resilienza dell’Italia (Missione 5, Componente 1) per riqualificare i servizi di politica attiva del lavoro.

Qual è il ruolo di ANPAL?

Anpal svolge un ruolo di coordinamento di Gol, di cui è titolare il Ministero del lavoro che monitora il programma e vigila sull’attuazione degli interventi da parte delle Regioni (in Sicilia Regione Sicilia).

SGA - Progetto GOL - banner

Misure di politica attiva del lavoro

Programma GOL - i 5 percorsi

programma GOL - i 5 percorsi

Tra le misure di politica attiva del lavoro previste dal programma GOL ci saranno i seguenti percorsi:

  1. Reinserimento lavorativo: per coloro più vicini al mercato
    del lavoro, servizi di orientamento e intermediazione per
    l’accompagnamento al lavoro.
  2. Aggiornamento (upskilling): per lavoratori più lontani dal
    mercato, ma comunque con competenze spendibili, interventi
    formativi richiesti prevalentemente di breve durata e dal
    contenuto professionalizzante.
  3. Riqualificazione (reskilling): per lavoratori lontani dal mercato
    e competenze non adeguate ai fabbisogni richiesti, formazione
    professionalizzante più approfondita, generalmente caratterizzata da un
    innalzamento del livelli di qualificazione/EQF rispetto al livello di istruzione.
  4. Lavoro e inclusione: nei casi di bisogni complessi, cioè in presenza di ostacoli e barriere che
    vanno oltre la dimensione lavorativa, oltre ai servizi precedenti si prevede l’attivazione della rete
    dei servizi territoriali (a seconda dei casi, educativi, sociali, socio-sanitari, di conciliazione) come
    già avviene per il Reddito di cittadinanza (e prima per il REI).
  5. Ricollocazione collettiva: valutazione delle chanches occupazionali sulla base della specifica situazione
    aziendale di crisi, della professionalità dei lavoratori coinvolti e del contesto territoriale di riferimento per
    individuare soluzioni idonee all’insieme dei lavoratori stessi.

Contatti telefonici

Registrati alla nostra NewsLetter

Registrati per rimanere aggiornato sui nostri nuovi corsi o sulle nostre ultime iniziative!

Compila il modulo per registrarti. I campi contrassengati con un asterisco(*) sono obbligatori.

Benvenuto su SGA formazione

Inserisci i tuoi dati!